stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Airasca
Stai navigando in : Comune > Assistenza, sanità e politiche del benessere
Assistenza, sanità e politiche del benessere
In questa sezione sono inseriti i recapiti utili per l'assistenza e la sanità, nonché le informazioni per accedere ai contributi relativi alle politiche del benessere (es. assegno di maternità, al nucleo famigliare con almeno tre figli a carico, contributi alla locazione, etc.).

Per maggiori informazioni contattare l'Ufficio Segreteria.
Assegno al nucleo familiare

Descrizione del servizio

E' una misura di sostegno economico a favore delle famiglie numerose nelle quali vi siano almeno tre figli minori di 18 anni.

Requisiti del richiedente

Possono usufruire dell'assegno famigliare i nuclei familiari italiani o comunitari in possesso dei seguenti requisiti:

  • Essere cittadino italiano o appartenente ad uno stato dell'Unione Europea;
  • Avere la residenza anagrafica nel Comune di Airasca;
  • Avere almeno tre figli minori di anni 18, propri o del coniuge o in affidamento adottivo o preadottivo;
  • Avere un Indicatore della situazione economica (I.S.E.) non superiore ad una cifra annualmente stabilita e basata sulla composizione del nucleo richiedente

Importi

Il Dip. per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio comunica annualmente la rivalutazione della misura e dei requisiti economici dell'assegno per il nucleo familiare numeroso, con comunicato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.
Per l'anno 2019 (comunicato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.82 del 6 aprile 2019) la rivalutazione della misura e dei requisiti economici dell'assegno per il nucleo familiare numeroso (ANF), ai sensi dell'art. 65 della legge 448/1998  e s.m.i., da corrispondere agli aventi diritto per l'anno 2019, se spettante nella misura intera, è pari a € 144,42; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) è pari a € 8.745,26.

Con circolare n.66/2019 del 17 maggio scorso, l'Inps ha comunicato i nuovi livelli reddituali 1° luglio 2019 - 30 giugno 2020 per la corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare (ANF).
La legge 153/1988 stabilisce infatti che i livelli di reddito familiare ai fini della corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare sono rivalutati annualmente, con effetto dal 1° luglio di ciascun anno, in misura pari alla variazione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, calcolato dall'ISTAT, intervenuta tra l'anno di riferimento dei redditi per la corresponsione dell'assegno e l'anno immediatamente precedente.
La variazione percentuale dell'indice dei prezzi al consumo calcolata dall’ISTAT tra l'anno 2017 e l'anno 2018 è risultata pari a +1,1 per cento.
In relazione a quanto sopra, sono stati rivalutati i livelli di reddito delle tabelle contenenti gli importi mensili degli assegni per il nucleo familiare, in vigore per il periodo 1° luglio 2019 – 30 giugno 2020 con il predetto indice.
Le tabelle contenenti i nuovi livelli reddituali, nonché i corrispondenti importi mensili della prestazione da applicare, dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2020, alle diverse tipologie di nuclei familiari, sono disponibili in allegato. Gli stessi livelli di reddito avranno validità per la determinazione degli importi giornalieri, settimanali, quattordicinali e quindicinali della prestazione.

Modalità di erogazione

L'assegno, è corrisposto dal 1 gennaio dell'anno di richiesta o dalla data in cui si verifica la nascita del terzo figlio.
Il pagamento verrà effettuato dall'Inps tramite assegno, inviato al domicilio del richiedente, o tramite accredito in conto corrente bancario.
 

Scadenza o validità

La domanda deve essere presentata entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale viene richiesto il beneficio.


Dove rivolgersi

 

Normativa di riferimento

Art. 65 della Legge 448 del 23/12/1998 e successive modifiche ed integrazioni;
Art. 14 del D.P.C.M. del 21/12/2000 n. 452;
Legge 144/99;
Decreto Ministeriale n. 306/99;
D.P.C.M. del 25/05/2001 n. 337.





Assegno di maternità

Descrizione del servizio

E' una misura di sostegno economico a favore delle madri che non hanno copertura previdenziale al momento della nascita del bambino.
 
E' previsto per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento.


Requisiti

Hanno diritto all'assegno le madri in possesso dei seguenti requisiti:
  • cittadine italiane o comunitarie o in possesso di carta di soggiorno;
  • residenza nel Comune di Airasca;
  • non usufruire di trattamento previdenziale di indennità di maternità, oppure usufruirne in misura inferiore ad un limite prefissato;
  • avere un Indicatore della situazione economica  (I.S.E.) non superiore ad una cifra annualmente stabilita:

Casi particolari

L'assegno di maternità può essere richiesto anche dal padre:
- in caso di abbandono del figlio da parte della madre;
- in caso di affidamento esclusivo del figlio al padre;
- in caso di decesso della madre del neonato.


Modalità di richiesta

La domanda di concessione dell'assegno di maternità deve essere presentata dai soggetti aventi diritto entro sei mesi dalla data di nascita del figlio o dalla data di ingresso del minore nella famiglia, nel caso di affidamento preadottivo o di adozione.


Dove rivolgersi

Importi

Il Dip. per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio comunica annualmente la rivalutazione della misura e dei requisiti economici dell'assegno di maternità, con comunicato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.
Per l'anno 2019 (comunicato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.82 del 6 aprile 2019) la rivalutazione della misura e dei requisiti economici dell'assegno di maternità, ai sensi dell'art. 74 della legge 151/2001, se spettante nella misura intera, è pari a € 346,39; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell'ISEE è pari a € 17.330,01.

Modalità di erogazione

Il Comune trasmette all'INPS i dati relativi agli assegni concessi.
Al pagamento dell'assegno provvede l'INPS in un'unica soluzione, tramite spedizione postale o versamento su conto corrente bancario dell'interessato, entro circa 45 giorni dalla ricezione dal Comune dei dati necessari.





Bando di Concorso per l'assegnazione in locazione di alloggi siti in Torino costruiti con i finanziamenti della L. 137/52 e smi e destinati ai profughi

PERIODO DI PRESENTAZIONE
Dal 01/10/2015 al 16/11/2015

Documenti allegati:
Bando
Modulo


CAAF convenzionati

CAAF CGIL ATTIVA
Corso Torino, 216 - 10064 PINEROLO (TO)
tel. 800 171111

CAAF ACLI
Piazza Garibaldi, 15 - 10064 PINEROLO (TO)
tel. 011 5712760 (call center)

SISTEMA SERVIZI PIEMONTE CISL srl
Corso Torino, 18 - PINEROLO (TO)
0121 361611

Centri estivi 2019

I Centri Estivi 2019 MAMMA ESCO A GIOCARE a Airasca sono organizzati da Diaconia Valdese-Giovani e Territorio.

Il tema dell'estate 2019 sarà "Girogiocando per il mondo"

Documenti allegati:
Locandina MAMMA ESCO A GIOCARE 2019
Programma settimanale generale delle attività
Regolamento definitivo


Progetto S.I.A. - Sostegno per l'Inclusione Attiva

Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (S.I.A.) è una misura di contrasto alla povertà promossa a livello nazionale dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti almeno un componente minorenne oppure un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata.

Per godere del beneficio economico il nucleo familiare dovrà essere in possesso dei requisiti richiesti ed aderire ad un progetto personalizzato che prevede l'impegno in un percorso condiviso con i servizi sociali finalizzato a superare la condizione di povertà verso l'autonomia.

Le domande vanno presentate dal 02/09 al 30/12/2016 con le modalità ed i requisiti indicati nei documenti allegati.

Documenti allegati:
Domanda progetto S.I.A.
Locandina progetto S.I.A.
Volantino progetto S.I.A.


Relazione sugli interventi sulle politiche sociali del Comune


Documenti allegati:
Relazione


Servizio civico volontario


Documenti allegati:
Avviso pubblico
Modello di domanda


Servizio di accompagnamento

PREMESSA
Visto il Regolamento per la erogazione di prestazioni sociali agevolate approvato con deliberazione consiliare n. 12 del 02/04/2008 e modificato con deliberazione C.C. n. 21 del 24/5/2012; 
Il Comune di Airasca in collaborazione con l’ASSOCIAZIONE A.V.A.S.S. e la Croce Rossa Italiana – Comitato locale di Airasca – ha istituito un servizio di accompagnamento per effettuare visite mediche, esami di laboratorio, visite specialistiche.

CHI PUO' UTILIZZARLO
Le persone anziane ultrasessantenni,  persone invalide e  persone con  gravi patologie residenti in Airasca;

DOVE RIVOLGERSI
Presso l’Ufficio Anagrafe del Comune, con richiesta medica e compilando un apposito modulo di prenotazione, con un preavviso di almeno 5 giorni.

DOVE
Il servizio di accompagnamento potrà essere svolto all’interno del territorio di competenza dell’A.S.L. TO3 e per raggiungere i presidi ospedalieri ed ambulatoriali situati nei Comuni di Torino, Orbassano, Candiolo, Moncalieri, Carmagnola, Saluzzo, Savigliano e Rivoli.

 
COSTI
La tariffa di contribuzione alle spese per il servizio di accompagnamento per l’utente viene fissata in € 5,00 a servizio, comprensiva di IVA al 10%, da versare al momento della prenotazione presso l’Ufficio Anagrafe;
 
nel caso il servizio debba essere ripetuto per il medesimo utente per una terapia continuativa certificata, la tariffa di € 5,00 dovrà essere versata una sola volta al momento della prima prenotazione e coprirà fino a dieci trasporti al massimo.
Oltre i dieci trasporti continuativi e certificati sarà necessario versare nuovamente la tariffa prevista di € 5,00;  in caso di annullamento del servizio di trasporto già prenotato, la tariffa di contribuzione non verrà rimborsata in alcun caso.



Sportello di Mediazione Civile

Descrizione del servizio
L’istituto della mediazione, nelle controversie civili e commerciali, è uno strumento utile per la composizione dei conflitti fra privati in materia di diritti reali, divisioni, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazioni, comodato, affitto di azienda, risarcimento danni, contratti assicurativi, bancari e finanziari, risarcimento danni derivati dalla circolazione stradale di veicoli e natanti, contrasti di condominio etc….

Dove rivolgersi
Lo sportello informativo dell’attività di mediazione civile è situato presso i locali dell’ ex centro anziani di via Roma 15, adiacente agli uffici dell’ASL TO3.
Saranno a disposizione dei cittadini con i seguenti orari:
MARTEDI’ 15.00 – 16.00 Dott.ssa TRIDICO Elizabeth
GIOVEDI’ 16.00 – 17.00 Assoc. LYBRAM ADR
 

Documenti allegati:
Avviso istituzione sportello mediazione civile


Bonus casa

Grazie al Decreto Sviluppo (D.l. n. 83/2012 ), a partire dalla data di entrata in vigore del decreto (26 giugno 2012) e fino al 30 giugno 2013, il “bonus ristrutturazioni” sale dal 36 al 50%, da calcolare su una spesa massima di 96mila euro per immobile, importo doppio rispetto all’ordinario limite di 48mila euro.

In pratica, se dall'entrata in vigore del Decreto Sviluppo ed entro il primo semestre 2013 si spendono, per esempio, 20 mila euro per rifare il bagno, se ne recupereranno 10 mila nel corso dei successivi 10 anni.
Questo beneficio è applicabile ad interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento delle abitazioni oltre che alle manutenzioni ordinarie del condominio.

Per le spese di riqualificazione energetica degli edifici già esistenti, invece, fino al 31 dicembre di quest’anno resta ancora valida la percentuale di detrazione del 55%.

Nel primo semestre del 2013, dal 1° gennaio al 30 giugno, questi interventi – che secondo quanto stabilito dal Dl n. 201/2011 sarebbero dovuti confluire nella disciplina delle ristrutturazioni edilizie (articolo 16-bis del Tuir), con detrazione quindi del 36% – saranno anch’essi ”premiati” al 50%, fermi restando gli importi massimi di detrazione attualmente in vigore, diversi a seconda del tipo di intervento.


Fondo di credito per i nuovi nati

E' stato rinnovato per altri 3 anni il fondo di credito per i nuovi nati. I neogenitori di bimbi nati o adottati nel 2012, 2013 e 2014 potranno richiedere ad una delle banche che aderiscono all'iniziativa (elenco completo su www.abi.it) un finanziamento di € 5.000,00 a tassi agevolati, da restituire entro 5 anni.
La domanda può essere presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo alla nascita o all'adozione.

Per maggiori informazioni: http://www.fondonuovinati.it/



Strutture Sanitarie

Guardia Medica
Telefono 800-233111 (numero verde)

ASL N.10
Sede distrettuale di Airasca
Via Roma, 15 - 0121 235950
Per maggiori informazioni sulla Sanità consultare il sito web: www.asl10.piemonte.it

CROCE ROSSA ITALIANA -CRI
Comitato Locale di Airasca
Via Roma, 246 - 011 9908545

Farmacia Cerchio
Via Roma, 98 - 011 9909406


   Il Comune
Comune di Airasca - Via Roma, 118 - 10060 Airasca (TO)
  Tel: 011.9909401   Fax: 011.9908282
  Codice Fiscale: 85002910017   Partita IVA: 02526680018
  P.E.C.: airasca@postemailcertificata.it   Email: protocollo@comune.airasca.to.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.